Twitter Spaces

Twitter ha deciso ufficialmente di rendere pubblica Spaces, la sua piattaforma audio, molto simile a Clubhouse.

Al momento è disponibile per coloro che hanno più di 600 followers ed è presente sia su iOS sia su Android.

Fino ad oggi era in una fase di beta e solo pochissimi utenti potevano accedervi, in particolare su Android. Questo molto probabilmente per la mancanza di Clubhouse su questo sistema operativo.

Come dice Twitter:

“Stiamo offrendo la possibilità di ospitare uno “space” a tutti gli account con 600 o più follower su Twitter. Sulla base di ciò che abbiamo appreso finora, è probabile che questi account abbiano una buona esperienza nell’hosting di conversazioni dal vivo grazie al loro pubblico. Prima di offrire a tutti la possibilità di creare uno “Space”, ci concentriamo sull’apprendimento, rendendo più facile scoprire gli “spaces” e aiutando le persone a goderne con un grande pubblico “.

La scelta in questo caso è per limitare la disponibilità solo a determinati account, così da utilizzare la tecnica dell’esclusività, usata anche da Clubhouse.

Infatti, sicuramente uno dei motori trainanti della crescita di quest’ultimo, è stata sicuramente la forte esclusività della piattaforma.

Sicuramente da un lato abbiamo visto un rallentamento alla crescita della piattaforma, mentre dall’alto, abbiamo visto che alcune celebrity hanno iniziato a portare le loro room, su Twitter, come ad esempio Kevin Durant.

Inoltre, Twitter ha deciso di creare anche degli Spaces speciali, ai quali si può accedere con il pagamento di un biglietto.

Infatti, Twitter dice:

“Gli host dedicano tempo e impegno alla creazione di spaces per la conversazione, la connessione e il divertimento. Ora stiamo lavorando a un modo in cui gli host possano essere ricompensati per le esperienze che creano ottenendo supporto monetario, fornendo agli ascoltatori l’accesso esclusivo alle conversazioni che importa di più “.

Al momento e per i prossimi mesi, questa funzione sarà destinata ad un numero limitato di utenti. Inoltre, sta introducendo anche la possibilità di schedulare gli Spaces, così da avere una maggiore risposta dal pubblico.

Spaces potrebbe rappresentare per Twitter, una grandissima opportunità per il futuro, anche per la possibilità di monetizzare fortemente questa funzione.

Ma Twitter, non è l’unico a sfidare Clubhouse, infatti, anche Reddit, ha annunciato “Reddit Talk”, Instagram, la versione audio delle live e Facebook, ha annunciato Hotline.

Clubhouse su Android

Parlando di Clubhouse ormai siamo molto vicini al lancio su Android, infatti, nella scorsa settimana, hanno annunciato che sono passati alla fase successiva dello sviluppo.

Inoltre, aggiungendo che quest’app è entrata in beta testing per uno numero ristretto di utenti, non dipendenti della società.

All’inizio questa esclusività di Clubhouse ha sicuramente aiutato a farla crescere moltissimo. Ma ora rischia di diventare un forte ostacolo verso una vera evoluzione.

Per cercare di trattenere il pubblico, sta lavorando ancora di più a mezzi di pagamento e al Creator Accelerator Program.

Vedremo chi vincerà questa corsa verso l’oro dell’audio.

Se sei interessato a lavorare insieme, qui, puoi trovare tutte le informazioni.

Il mio libro: “TikTok Strategy. Manuale completo per far crescere il tuo profilo e capire il funzionamento della piattaforma”

Lascia un commento