Facebook

Facebook ha annunciato novità per il suo mondo dell’advertising. Infatti da un lato hanno aggiunto maggiori categorie per targettizare i nostri annunci video. Dall’altro stanno iniziando le prime fasi di sponsorizzate nei Reels.

Infatti, come descritto nell’articolo d’annuncio, le persone guardano moltissimi contenuti video all’interno delle piattaforme di casa Facebook. Per questo hanno deciso di implementare questo mondo attraverso le novità che vedremo in questo articolo.

Come compare nell’annuncio di Facebook:

“Secondo uno studio Ipsos dello scorso novembre, i visualizzatori di video hanno visto Instagram e Facebook come le piattaforme video più popolari per connettersi con i marchi. Utilizzando una combinazione dei nostri prodotti video, i brand possono creare relazioni importanti dove le persone guardano video online. I risultati di 10 studi mostrano che l’aggiunta di una campagna in-stream di Facebook a un acquisto di feed e storie ha portato a un aumento medio di 1,5 volte del recall dell’annuncio e a una diminuzione media del 20% del costo per recall incrementale.”

Nuova targettizazione

Partiamo dalle nuove categorie per categorizzare le Facebook In-Stream ad. Infatti, hanno annunciato l’inserimento di nuovi topics nei quali è possibile inserire le nostre sponsorizzate per andare ad incontrare in modo più preciso il nostro pubblico.

Infatti, come riportato:

“Basato sul machine learning, le categorie video sono disponibili quando gli inserzionisti selezionano il posizionamento Solo in-stream e gli obiettivi del brand per le loro campagne. Comprenderà oltre 20 argomenti video, come lo sport, e oltre 700 argomenti secondari come baseball, basket, golf o nuoto. Questo test offre agli inserzionisti una scelta più ampia nel contenuto video in cui desiderano che i loro annunci vengano visualizzati in modo che possano raggiungere un pubblico di spettatori video in target. Ad esempio, un’azienda di mazze da baseball può ora inserire annunci in argomenti che potrebbero interessare i propri clienti, come “Baseball”.”

Questo dovrebbe spingere i marketers ad investire maggiormente in questa tipologia di ads, o perlomeno, sicuramente queste sono le speranze di Facebook.

Reels Ads

La secondo novità è relativa alle prime ads nei Reels. Così come su TikTok anche su IG le ads nei Reels saranno praticamente identiche ai contenuti organici, con un piccolo tag con scritto “sponsorizzato” e una cta variabile indicata in basso.

In questo caso le Ads hanno una durata massima di 30 secondi, così come per i contenuti organici.

Per adesso saranno in fase di sperimentazione in India, Brasile, Germania e Australia, chiaramente nei mesi successivi arriveranno anche nel resto del mondo.

Come sempre il mondo Facebook tende ad aggiungere le novità testando prima in gruppi ristretti.

Ads Sticker Facebook Stories

Infine, in fondo all’annuncio troviamo l’ultima novità, ovvero nuovi sticker Ads che possiamo aggiungere nelle nostre storie di Facebook.

Infatti, come da loro illustrato:

“Nelle prossime settimane, testeremo nuovi adesivi personalizzati per le storie di Facebook, annunciati a marzo , per alcuni inserzionisti e creator selezionati. Questi annunci consentono ai creator di monetizzare le loro storie di Facebook con ads che sembrano sticker e riceveranno una parte delle entrate risultanti. I brand creeranno adesivi su misura e i creator possono inserirli in modo proattivo nelle loro storie di Facebook.”

In questa novità vedo finalmente dell’innovazione da parte di Facebook, infatti, nel ultimo periodo dal mio punto di vista si è quasi sempre limitato a prendere le idee che avevano successo e inserirle nelle proprie app.

Invece, questa novità potrebbe rivoluzionare completamente il legame tra brand e Influencer, in questo modo, da quello che viene spiegato nell’annuncio. Sembrerebbe una sorta di sistema di affiliazione che i brand possono creare grazie a questi sticker.

Chiaramente nelle storie di Facebook avrà un basso risultato, ma se venisse inserito nelle storie di Instagram?

Queste novità saranno in fase di test per un determinato periodo di tempo per una piccola cerchia di brand.

Se sei interessato a lavorare insieme, qui, puoi trovare tutte le informazioni.

Il mio libro: “TikTok Strategy. Manuale completo per far crescere il tuo profilo e capire il funzionamento della piattaforma”

Lascia un commento