Perchè TikTok è diverso

PERCHÈ TIKTOK È DIVERSO DA VINE E SNAPCHAT

TikTok Farà la fine di Vine. TikTok è come Snapchat, un giorno Mark si sveglierà e gli prenderà l’idea, così come ha fatto con Snapchat. Su TikTok ci sono solo bambini. Queste sono le affermazioni che sento più spesso riguardo TikTok, e in questo articolo vediamo perché secondo me TikTok è tutta un’altra storia

Vine venne fondata nel giugno 2012 e venne poi acquistata da Twitter nell’ottobre 2012.

L’applicazione permetteva agli utenti di creare un mini-video della durata massima di 6,5 secondi

In un paio di mesi, Vine divenne l’applicazione di video sharing più utilizzata sia del market Apple (Apple Store) che di quello Google (Play Store), sebbene avesse, relativamente, ancora pochi utenti.

A dicembre 2015, Vine aveva 200 milioni di utenti attivi. Quest’app era molto amata e aveva creato grandi star come Logan Paul e, suo fratello, Jake Paul.

Però, nel 2016 dopo un generale declino dell’app, Twitter annuncia la chiusura di Vine.

Questo declino possiamo osservarlo principalmente, in 2 punti :

  • Un mancato aumento degli iscritti durante l’anno
  • La mancanza di investimenti pubblicitari da parte dei brand che hanno fatto s^, che Vine non divenisse un’applicazione profittevole per Twitter.

Allo stesso tempo TikTok viene molto spesso paragonata a Snapchat, che come sappiamo dopo che Mark Zuckerberg ha aggiunto le storie su Instagram, quindi copiando la funzionalità principale di Snap, ha avuto un calo della crescita, soprattutto in Europa, negli USA invece è ancora molto utilizzata.

Snapchat è un’applicazione ideata da 3 studenti dell’Università di Stanford, nel settembre 2011.

La caratteristica principale di Snapchat è consentire agli utenti della propria rete di inviare messaggi di testo, foto e video visualizzabili solo per 24 ore.

Ha avuto una grandissima crescita che però, come ho detto ha iniziato a rallentare quando Zuckerberg introdusse su Instagram e poi su tutte le altre app di casa Facebook, la possibilità di mettere le famose storie copiando praticamente la funzionalità principale di Snapchat.

Quindi viene detto spesso che TikTok farà la fine di Vine o di Snapchat, invece secondo me è un caso completamente a parte.

Prima di tutto in un certo senso TikTok ha preso quel vuoto che aveva lasciato Vine. Dove i ragazzi e le ragazze della generazione z e millennials possono esprimere la propria creatività senza preoccuparsi troppo del giudizio degli altri, in particolare dei più grandi.

Vediamo velocemente un po’ di dati di Snapchat

  • Nel 2019 sono stati creati 1,3 trilioni di Snap
  • Gli utenti utilizzano l’app in media 30 minuti al giorno
  • 360 milioni di utenti attivi mensili e 218 giornalieri

Invece TikTok

  • Ha raggiunto 1.5 miliardi di downloads
  • Gli utenti utilizzano mediamente l’app per 60 minuti al giorno
  • 800 milioni di utenti attivi mensili

Quindi effettivamente per molti aspetti Snapchat è già stata superata dall’app di Bytedance la paura di molti è che però Facebook potrebbe introdurre le funzionalità copiandole, così come ha già fatto con Snapchat

In realtà ci ha già provato creando Lasso, che però ha avuto uno scarso successo. Adesso vi è in fase di sperimentazione Reels che potrebbe essere molto più pericolosa perché verrà introdotta direttamente su Instagram quindi verrà mostrata ad un grandissimo bacino di utenti.

Vine ha chiuso soprattutto perché non era redditizia e anche Snapchat sta facendo registrare grosse perdite. Invece, TikTok sta avendo ottimi risultati e dietro di sé ha Bytedance che è la startup più capitalizzata al mondo, con 75 miliardi di capitalizzazione.

La più grande differenza che trovo fra TikTok e Snapchat è che quest’ultima è Friend to friend content ovvero vi è uno scambio di video, foto e messaggi soprattutto tra amici. Nonostante esista anche una zona dove puoi scoprire nuovi contenuti.

Invece, TikTok è molto più incentrato sulla scoperta di nuovi contenuti grazie alla sezione “Per te”. Quindi questo potrebbe sicuramente essere un aiuto per le aziende che vogliono fare pubblicità. Perché se fatte bene, l’utente non noterà neanche, che quella è un’ads.

Entrambe sfruttano bene la grande quantità di Sticker, effetti e filtri VR. Ma TikTok è molto più incentrato sulla musica

Recentemente, in un’intervista, il CEO di Snap ha dichiarato che secondo lui TikTok potrebbe rubare il trono a Instagram e ha aggiunto che lui è un grande fan.

Se anche sicuramente è di parte dopo quello che è successo, anche io sono d’accordo con lui. Non tanto per la similitudine fra le due app, ma perché sono competitor per quanto riguarda il tempo degli utenti.

Secondo me l’elemento che ha reso TikTok così virale è il watermark che è presente nei video quando vengono condivisi. La cosa interessante è che TikTok stesso a spingere le condivisioni verso qualsiasi piattaforma, ma non come per le altre app dove ti fanno condividere solo il link. Con TikTok potrai condividere il video e se anche le altre persone non hanno l’app potranno vederlo comunque. Secondo me questa è una mossa geniale perché permette agli utenti di avere una specie di preview di cosa possono trovare dentro l’app. Anche una volta scaricata potremmo consumare contenuti anche senza avere un account. Tutto questo in un certo senso è a favore degli utenti che si sentiranno più sicuri e non obbligati a fare determinate azioni.

I 2 più grandi problemi però che ho notato sulla piattaforma sono:

I creator non sono abbastanza aiutati e supportati. Nel senso che quando pubblichiamo un video è completamente in mano all’algoritmo e quindi può succedere che il nostro contenuto non venga visto praticamente da nessuno. Oppure al contrario che diventi virale. C’è una grandissima componente di casualità che non fa sentire il creator sicuro e tutelato.

Il secondo invece, è il fatto che manca una presenza fisica. Nonostante stiano creando delle nuove sedi manca comunque un punto di contatto per la maggior parte degli utenti.

Questi sono i 2 punti che ho individuato che potrebbero causare un rallentamento per TikTok, ma sta lavorando per migliorarli entrambi, quindi secondo me ha una grande strada davanti a sé.

Inoltre, come ho detto all’inizio del video, molte persone pensano che sia solo l’applicazione dei bambini e dei balletti. Oltre al fatto che i dati dimostrano una grande crescita del pubblico adulto, io penso che se le persone non riescono ancora a capire il suo potenziale rimarranno fuori da questa grandissima occasione.

Lascia un commento